Home / beBike / #Escilabici! Parte la campagna di raccolta biciclette usate da rigenerare

#Escilabici! Parte la campagna di raccolta biciclette usate da rigenerare

Bicicletta usata Da vecchia bicicletta ad opera d’arte. A partire dalla metà di aprile è attivo nel Comune di Lainate e del territorio un servizio di raccolta di biciclette usate, anche non più funzionanti, che saranno ridipinte, rigenerate e infine rivendute, rimettendo in circolo quanto molto spesso è considerato un pezzo ingombrante in garage o cantina.

L’iniziativa è promossa da Il Grappolo in collaborazione con Serena, due cooperative sociali che operano sul territorio cittadino coinvolgendo persone svantaggiate e con disabilità. Tutti gli interessati potranno contattare il numero 0293571353 e, se lo vorranno, richiedere un appuntamento per il servizio di raccolta a domicilio.

Questa attività si colloca all’interno del progetto DISPARI (Opportunità – Diritti – Qualità della Vita), una collaborazione tra le cooperative Il Grappolo – che si occupa dell’inserimento lavorativo di cittadini svantaggiati – e Serena – che si occupa della formazione di persone con disabilità. La bici usata e giunta a fine corsa, non ha prezzo, ma ha ancora molto valore. Valore che sarà riscoperto, sotto la polvere e la ruggine, per dare nuova vita alle vecchie biciclette, trasformandole in opportunità di inserimento lavorativo ed inclusione sociale! Le bici saranno poi rimesse in vendita.

“L’integrazione tra le due imprese sociali – dichiara Loredana Lanzoni, presidente della cooperativa “Il Grappolo” – porta alla costituzione di un nuovo percorso che unirà la formazione della persona al suo pieno inserimento lavorativo, base di una compiuta e paritetica qualità della vita”.

Un progetto dalle molteplici sfaccettature: quella sociale in primis, a cui si affianca la valenza ecologica (le bici ora considerate ‘ferrivecchi’ torneranno a nuova vita), oltre che di servizio a chi potrà disporre di una due ruote a prezzi modici.

DD